La pizza al pesto di Moringa è un’eccellenza sarda

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

La “pizza della salute” è una specialità di un locale di Cagliari. 

A Cagliari il 5 febbraio la protagonista sarà la pizza al pesto di Moringa, protagonista di una degustazione speciale che si terrà alla pizzeria Grains di Cagliari dove si potranno assaggiare una serie di spicchi di pizza preparati con farine di grani antichi macinate a pietra che avranno appunto la moringa come ingrediente principale.

Questa pianta salutare, dal gusto accattivante dolce e un po’ speziato che ricorda gli asparagi, i cardi e le erbe di campo, trasformerà una semplice pizza margherita in una esperienza gastronomica da ricordare, ne è convinto Roberto Carpa, titolare di Grains, che definisce a moringa un vero e proprio esaltatore dei sapori che le si accostano, dai gamberi allo stracchino di capra.

LEGGI ANCHE| Cucina di Sardegna: pizza alla sarda

Alla degustazione sarà presente anche il primo produttore di Moringa in Sardegna, Domenico Vargiu, fondatore dell'agricola Samor di Sassari, che racconterà la sua esperienza e illustrerà le caratteristiche di questa pianta e del pesto che se ne può ricavare con una ricetta semplice ideata da lui che non esisteva prima sul mercato europeo: “foglie di moringhe fresche finemente triturate irrorate di olio di evo e sale, - svela Vargiu - ottimo per insaporire qualsiasi piatto". In vasetto, poi, il pesto si può utilizzare per condire insalate o zuppe.

Eletta nel 2018 dalla Fao pianta dell’anno, la Moringa è considerata un superfood per le sue mille proprietà benefiche, antinfiammatorie, antitumorali che hanno suscitato l’interesse dell’Università di Sassari e di Giulia Rossella Cicu che ha discusso la prima tesi di laurea in Italia sulla Moringa Oleifera, sotto la guida della relatrice Marianna Usai. La Moringa “contiene anche la più elevata concentrazione di sostanze antiossidanti naturali tra le specie vegetali conosciute, e per la medicina Ayurvedica cura fino a 300 malattie - precisa Vargiu - Il 2020 sarà l'anno del boom di questo supercibo, la Sardegna è un luogo ideale per la sua coltivazione grazie alle condizioni pedoclimatiche". Ma c’è di più, perché quello che più stupisce è che la Moringa coltivata in Sardegna, sulla base di alcune analisi chimico-fisiche, presenta valori di vitamina C e di proteine nettamente superiori alla media internazionale.