Nell'ultimo mese

Music expo: a Cagliari un weekend di grandi suoni

  • Scritto da Effe_Pi

Chicks on speedDa oggi a domenica una kermesse musicale d'avanguardia nelle migliori location del capoluogo sardo.

L'autunno cagliaritano porta fresco e pioggia ma anche grande musica. A partire da oggi, e fino a domenica 6 ottobre, il capoluogo ospiterà infatti la rassegna Karel Music Expo, con ospiti di rilievo italiano ed internazionale. Ad inaugurare la kermesse, oggi, sarà il cantautore inglese Robyn Hitchcock, vincitore tra le altre cose del Premio Tenco 2013, ma soprattutto fondatore negli anni '70 dei Soft Boys e autore di album solisti rimasti nella storia come il barrettiano "I Often Dream of Trains". Hitchckok suonerà stasera al Teatro civico di Castello, e questo come tutti gli altri eventi di oggi, che si svolgono tra il Teatro, l'Università e altre location, sarà gratuito. A pagamento solo le serate di domani e sabato, che vedranno artisti come Karl Bartos dei Kraftwerk, i Gallon Drunk, l'ex CCCP Giorgio Canali, Pierpaolo Capovilla del Teatro degli Orrori ma anche l'electro delle tedesche Chicks on Speed.

Ma sono davvero tanti i nomi, anche d'avanguardia che saranno presenti al Music Expo: ci sono The Somnambulist, la canadese Miss Natasha Enquist, Arthur Yoria, il duo italo-australiano Edwina & Deko, mentre ha radici in Ruanda il belga Jean Bosco Safari. Il cantautore Cosmo sarà invece premiato in qualità di vincitore del Premio Akmè, rassegna per la ricerca musicale indetta dallo stesso Karel Music Expo. Musica per tutti i gusti quindi, con un ampio ventaglio di generi e stili che vanno dal rock alla canzone d’autore, dall’elettronica al jazz e al blues, fino a spingersi nei territori della classica, con il violinista belga Hans Van Kerckhoven, il soprano An Lawereins e il pianista Erwin Deleux.
A completare il tutto degustazioni gratuite, esibizioni di visual art, reading, incontri, Dj set e visite archeologiche, nelle migliori location cagliaritane, come il Teatro Civico, la sala settecentesca dell’Università e Palazzo Siotto. Insomma, il modo di migliore di cominciare la stagione fredda e sentirsi al centro del mondo anche in un periodo dell'anno in cui molti, a differenza che in estate, si scordano della Sardegna e delle sue città.


Leggi anche