Nell'ultimo mese

Annalena Bilsini di Grazia Deledda

  • Scritto da Effe_E

Annalena Bilsini di Grazia DeleddaIl romanzo è stato pubblicato quasi contemporaneamente e sulla scia dell'entusiasmo del Premio Nobel.

Incipit

Per San Michele la famiglia Bilsini cambiò di casa ed anche di terra. Era una famiglia numerosa: cinque figli maschi, la madre vedova, e uno zio di lei, che, sebbene mezzo paralitico e senza un soldo di suo, poteva dirsene il capo.
Appunto per i consigli dello zio Dionisio, i Bilsini avevano venduto la loro piccola proprietà per prendere in affitto un vasto fondo, già antico feudo gentilizio che, di decadenza in decadenza, acquistato in ultimo a vile prezzo da un fabbricante di scope, veniva da questi concesso a modestissime condizioni annuali: cento dieci lire la biolca, due capponi, quaranta uova d’inverno e un cestino d’uva da tavola d’estate.
Da anni questa terra giaceva in abbandono, eppure i Bilsini vi andavano come verso la Terra Promessa, o meglio come verso una miniera da sfruttare; poiché sapevano che solo laggiù la loro attività e la forza prorom- pente dalla loro giovinezza potevano esplicarsi e convertirsi in oro.


ACQUISTA IL LIBRO
Cartaceo E-Book


Pubblicata quasi contemporaneamente e sulla scia dell'entusiasmo del Premio Nobel, il romanzo è stato a lungo considerato come una delle opere poco ispirate della scrittrice. Solo relativamente di recente si è ad essa riconosciuta una certa importanza, soprattutto in riferimento all'etica del lavoro e del riscatto dalla condizione umana di isolamento e ingiustizia insita nella società. Motivo, questo della fiducia nel bene e nella forza della volontà e del lavoro, che valse alla Deledda il Nobel stesso.

Costruita attorno alla figura della protagonista, in cui il conflitto interiore dettato dall'alternanza di desiderio e disinganno risente di ascendenze filosofiche di stampo schopenhaueriano, la narrazione esula dall'attesa ambientazione sarda e, tra le anse fluviali della pianura padana, «dischiude la Sardegna al mondo e il mondo alla Sardegna» accostando con maestria alle usuali istanze morali le moderne riflessioni sui rivolgimenti sociali imposti dalla storia.

Leggi anche