In Sardegna arrivano i falchi anti piccione

  • Scritto da Effe_Pi

La Giunta regionale ha autorizzato l’utilizzo dei rapaci contro i volatili che in alcuni periodo dell’anno portano rischio igienico sanitario nei centri abitati.

Arrivano i falchi antipiccione nell’isola. La Giunta regionale della Sardegna ha autorizzato l'utilizzo dei falchi per l'allontanamento volatili, in particolare i piccioni, in tutti i luoghi pubblici o privati in qualsiasi periodo dell'anno. L'esecutivo ha deciso di regolamentare, secondo precise linee guida e nel rispetto delle norme sul benessere animale, l'utilizzo dei rapaci per allontanare altri volatili per i possibili rischi sanitari, come i sindaci segnalano con sempre maggiore frequenza. 

LEGGI ANCHE | Grifoni in Sardegna: un progetto per salvarli

In alcuni periodi dell'anno risulta infatti eccessiva la presenza dell'avifauna che popola i centri urbani in prossimità di luoghi sensibili come ospedali, scuole e case di riposo. Analogamente anche in ambiente suburbano o rurale alcune categorie quali agricoltori e allevatori lamentano rischi igienico sanitari e possibili danni alle scorte di mangime, nei capannoni e nei campi coltivati. 

Inoltre, persino le attività industriali segnalano un'eccessiva presenza di volatili all'interno dei capannoni. La Giunta ha voluto dare una risposta a tutti i soggetti economici sfruttando la deroga prevista nella Direttiva Uccelli per tutelare l'interesse della salute e della sicurezza pubblica e prevenire gravi danni alle colture e alla pesca.

Foto | kemaxdu su Flickr