Nell'ultimo mese

Dalla Sardegna il pavimento che crea energia pulita

  • Scritto da Effe_Pi

La startup che ha creato il progetto si chiama Veranu e viene dall'incubatore di Capoterra, col suo prodotto si potrà creare elettricità semplicemente calpestando il pavimento di casa.

Una nuova startup sarda importante, in un territorio che nonostante la crisi sembra reagire dal punto di vista dell’innovazione: si chiama Veranu l’azienda che sta realizzando un pavimento che genera energia elettrica “pulita” semplicemente camminandoci sopra. Una mattonella innovativa che converte l’energia cinetica dei passi in energia elettrica. Dopo aver vinto lo scorso 8 aprile 2016 la prima edizione della Startup Battle, organizzata dall’incubatore Clhub, il 26 luglio il team si è costituito nella seconda srl innovativa fondatasi in Sardegna secondo il decreto del 17 febbraio 2016, diventando a tutti gli effetti una realtà aziendale. Il progetto è nato nel 2012 dalla tesi di laurea specialistica in ingegneria elettronica di Alessio Calcagni, il CEO della nuova impresa, e fino ad oggi ha compiuto un lungo percorso fatto di studi, prove e prototipi.

La mission della nascente startup è “sviluppare stili di vita sostenibili energeticamente nel rispetto dell’ambiente e con un’ottica diversa, partendo da noi stessi e dalle nostre azioni”. Un aspetto molto importante della nostra vita ma che per certi versi viene sottovalutato soprattutto quando ci occupiamo di mobilità sostenibile concentrando la nostra attenzione al trasporto su ruota o rotaia. Un’idea che ha tutti i presupposti per rivoluzionare il futuro energetico, in modo totalmente pulito, realizzando un pavimento intelligente capace di generare energia elettrica se sottoposto a pressione. 

L’innovazione alla quale punta la nascente impresa riguarda il modo di concepire il pavimento, non più visto come oggetto passivo, ma come strumento attivo in grado di generare energia pulita semplicemente camminandoci sopra. Grazie ad una tecnologia invisibile e totalmente integrata nel pavimento tradizionale, facile da installare e da gestire in caso di manutenzione, la nascente impresa sarà la prima Startup italiana che creerà nuovi stili di vita sostenibili che partono direttamente dalle persone, dai loro passi e che saranno tangibili per tutti.  L’azienda è incubata presso il venture incubator Clhub che ha investito 30 mila euro nel progetto ed ha sede a Capoterra. Riccardo Sanna, CEO di Clhub ha dichiarato: "Come primi vincitori della nostra prima Call for Ideas, ovvero la Startup Battle dell'8 aprile, avevamo grandi aspettative verso Veranu, e oggi possiamo dire che queste sono state ampiamente soddisfatte, se non superate. Avere un’idea che sia valida non basta, sono le persone a fare la differenza, per questa ragione quando investiamo lo facciamo principalmente sul team"

Foto: Pixabay | CC0 Public Domain

Leggi anche