E' arrivata la Primavera!

Pubblichiamo la voce di Wikipedia sulla Primavera per festeggiare il suo arrivo!

Primavera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un campo di fiori in primavera.

La primavera è una delle quattro stagioni in cui si divide l'anno. Si distingue in astronomica e meteorologica.[1]

Primavera astronomica

Nell'emisfero boreale, la primavera ha inizio il 21 marzo e si conclude il 21 giugno: le date sono legate all'equinozio e al solstizio d'estate.[2] Nell'area australe la stagione va invece dal 23 settembre al 21 dicembre (corrispondendo, dunque, all'autunno boreale). Le rispettive durate sono, pertanto, di 92 e 89 giorni.

Il clima vede un innalzamento delle temperature rispetto all'inverno, con il che torna ad allungarsi.[3] Si assiste anche ad un risveglio della natura, con il rifiorimento di alberi e campi.[4][5]

Primavera meteorologica

Per l'aspetto meteorologico, la primavera viene invece considerata come la stagione compresa tra il 1º marzo e il 31 maggio.[6] È così, insieme all'autunno, una stagione intermedia.[7]

Arte e cultura

Le posizioni del Sole e della Terra nel corso delle stagioni.

In primavera ricorrono queste festività:

Etimologia

Il termine viene dal latino «vēris»,[9] a sua volta derivato dal sanscrito «vas», cioè «splendere».[10]

Note

  1. ^ Quando inizia la primavera?, Focus Junior.it, 19 marzo 2012.
  2. ^ Il primo giorno di primavera, Focus.it, 20 marzo 2015.
  3. ^ Primavera: giornate più lunghe, cieli tersi e sole intenso, esplode la voglia di stare all'aria aperta. Ma attenzione alla maggiore esposizione alla luce blu, MeteoWeb.it, 12 maggio 2015.
  4. ^ Piante e fiori del risveglio di primavera, TG Com 24, 6 aprile 2010.
  5. ^ Il risveglio della natura nei colori della primavera, Panorama.it, 9 aprile 2012.
  6. ^ Le stagioni, MeteoMin.
  7. ^ La rinascita dei giardini, Repubblica.it, 2 marzo 2012.
  8. ^ Generazione scoppiata allo (s)ballo di primavera, Repubblica.it.
  9. ^ Primavera in Dizionario di Latino
  10. ^ Etimologia di Primavera, EtimoItaliano.it.

Collegamenti esterni

Leggi anche