Logo

Spiagge: arriva la carta dei doveri per i turisti

Sulle coste sarde la regione adotterà a breve una serie di regole vincolanti, in particolare per quando riguarda l’abbandono di rifiuti e cicche di sigaretta sul bagnasciuga.

La Regione Sardegna adotterà al più presto una "Carta dei doveri del turista" per regolamentare la vita sulle spiagge dell’isola. La novità è prevista in un emendamento aggiuntivo all'articolo 3 della legge di stabilita 2018 approvato ieri sera all'unanimità dal Consiglio regionale. Come proposto dai consiglieri Anna Maria Busia e Francesco Agus, l’istituzione territoriale avvierà una campagna informativa sulla corretta gestione dei rifiuti nelle spiagge, sul loro impatto sull'ambiente marino e costiero e sui comportamenti non consentiti, come la sottrazione di sabbia e pietre e il prelievo di specie marine in aree non consentite.

LEGGI ANCHE | Marine Litter: I rifiuti primi nemici del Mediterraneo

Oggetto delle azioni di sensibilizzazione sarà anche il gettito di rifiuti e di sigarette nella sabbia o nel mare. È prevista anche l'installazione di pannelli informativi vicino alle spiagge. Per finanziare l'iniziativa sono stanziati per il prossimo anno 100mila euro. In proposito, è opportuno ricordare come ogni 100 metri di spiaggia italiana si possano trovare in media due bottiglie di plastica, quattro buste della spesa dello stesso materiale, ma anche 14 bottiglie di vetro e 7 lattine di metallo per bibite.

Immagine via UNEP MAP

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.