Olio sardo vince 4 medaglie d'oro a New York

  • Scritto da Effe_Pi

Trionfi internazionali per il San Giuliano di Alghero, già incluso nella lista dei migliori 100 Evoo del mondo dalle riviste specializzate.

Quattro medaglie d’oro per l’olio San Giuliano di Alghero. Il prodotto sardo svetta nel club mondiale dell’olio d’oliva, al prestigioso concorso International Olive Oil Competition. Il massimo riconoscimento è stato assegnato dalla giura - che ha valutato oltre 900 concorrenti provenienti da tutto il mondo - a Primèr, il Fruttato, il Biologico e l’Originale.

Le quattro medaglie confermano lo sviluppo della qualità di un prodotto con una storia secolare che riesce a farsi apprezzare nel mercato contemporaneo e nel contesto mondiale. “Ci aspettavamo dei buoni risultati, ma questo riconoscimento supera ogni nostra aspettativa – commenta Pasquale Manca, amministratore delegato dell’azienda di famiglia”.

LEGGI ANCHE | L'olio d'oliva sardo è quello più premiato

L’azienda sta consolidando la propria appartenenza al club esclusivo dei primi cento produttori mondiali di olio d’oliva, frutto di un’attenzione costante alla qualità: “Il nostro olio, declinato in più referenze, è presente da qualche anno nelle due più importanti graduatorie mondiali, una spagnola ed una americana, che censiscono i primi cento produttori di olio evoo del mondo”.

Bene i premi e buona l’annata: “La qualità è stata ottima, sotto ogni punto di vista”. Non può mancare una riflessione sugli effetti del lockdown da parte dell’amministratore delegato del gruppo: “Sul versante del fatturato, ovviamente, anche noi stiamo risentendo degli effetti dell'emergenza sanitaria. Speriamo di recuperare nei prossimi mesi”.

Una campagna 2019/2020  ricca di premi

La campagna olearia 2019/2020 è andata molto bene per l’azienda San Giuliano anche per i tanti riconoscimenti internazionali assegnati. A iniziare dalla presenza nel ranking Evooleum ovvero la guida ai top 100 del mondo edita da Mercacei. Alle quattro medaglie d’oro di New York si aggiungono un argento e un bronzo al Los Angeles International Olive Oil Competition, mentre al concorso internazionale Zurich Olive Oil si contano una medaglia d’argento e due di bronzo. Prestigiosa anche la medaglia d’oro vinta per il Bosana al Monocultivar Olive Oil Competition e l’argento per il biologico al Biol PrizeGambero Rosso ha assegnato la valutazione massima, le foglie,  al Bosana e Slow Food Italia il riconoscimento di olio eccellente a Primèr e Bosana. 


Foto| josh LightWork su Flickr