Logo

Cucina di Sardegna: pizza alla sarda

Una variante dalla nostra isola di quello che è forse il più famoso, che utilizza il pane carasau o la spianata come base e il pecorino e la salsiccia nostrani per condire.

INGREDIENTI:

olio d’oliva extravergine

pecorino sardo o crema di formaggio

mozzarella

pane carasau o spianata sarda

passata di pomodoro

origano

sale

capperi

olive nere

 

PREPARAZIONE:

La cucina sarda non vede la pizza tra i suoi piatti più famosi, eppure è possibile realizzarne una variante tipica (e leggera) utilizzando i nostri pani tradizionali, come il pane carasau o la spianata sarda. Si prenda quindi un foglio di pane “carta da musica” o una spianata e si distribuisca sopra con un cucchiaio la passata di pomodoro, per poi aggiungere la mozzarella tagliata a pezzetti, il sale e i capperi, con una spolverata di origano. Per dare alla nostra pizza un tocco davvero di Sardegna ci aggiungiamo fettine di pecorino sardo fresco o crema di formaggio, e a preferenza una manciata di olive verdi tagliate o nere infornate. Si mette poi il tutto in fondo a duecento gradi per una decina di minuti ed è subito pronta da servire in tavola. Chi non ha problemi a mangiare la carne può arricchire ulteriormente la pizza, specie nei mesi meno caldi, con delle fettine di salsiccia sarda tradizionale aggiunte a fine cottura.

Foto | Steve Snodgrass su Flickr

 

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.