A Natale il panettone è sardo e artigianale

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

Svolta nella scelta del dolce simbolo del Natale. Quest’anno tra le varie delizie artigianali trionfano i panettoni alla pompia, al mirto e in altri gusti legati alla nostra terra.

Pandoro sfogliato, panettone al mirto, panettone alla pompìa insieme al classico panettone con uvetta e canditi. Mille e una sono le varianti possibili, ma l’importante è che sia artigianale, infatti è proprio questo il tipo di panettone che viene in assoluto più richiesto in Sardegna per il Natale 2017. Tantissimi i prodotti che sono vere e proprie eccellenze locali, preparati con ingredienti speciali come la Pompìa sarda, che è presidio Slow Food. Ricercatissimi anche il panettone al farro monococco, una riscoperta per i cultori degli ingredienti antichi, o ancora quello realizzato con farina integrale o con miscele pregiate di farine locali, o alla birra sempre rigorosamente locale.

Il maestro cagliaritano dei lievitati, Stefano Pibi, proporrà un pandoro sfogliato: pasta da croissant e forma classica del pandoro a otto punte. Massimo Bosco di Tempio Pausania, maestro di pane, pizza e grandi lievitati, lancia l’idea del Pansardo, un grande lievitato tipicamente sardo consumato in inverno che recupera un grande prodotto agroalimentare della tradizione. Il suo sarà “sa cotzula de gerda”, al posto dello strutto c’è il burro e poi ci sono uvetta, noci, anice, scorza di limone, farina e uova. Infine il panettone di Riccardo Porta, titolare del panificio che da otto anni produce panettoni artigianali, proporrà un panettone speciale per chi vuole stare attento alla linea: è fatto con lievito madre, semola integrale di grano Senatore Cappelli, farina integrale, cioccolato fondente, pere, e zucchero di canna.

LEGGI ANCHE| Un Natale sempre più social per 7 sardi su 10

E tra le novità, la più ricercata è il panettone allo zenzero, diventato ormai una spezia da adattare a ricette dolci o salate. Come sottolinea l’antropologa del food Alessandra Guigoni: "Ormai lo zenzero va su tutto, è diventato la 'petite robe noire' dei gourmet". E Guigoni sottolinea anche altre importanti tendenze come i panettoni farciti certificati, ad esempio quello con crema al limoncello, quello al vino Moscato Docg, al mirto o al caffè, che sono anche un buon modo per far conoscere i prodotti agroalimentari con il bollino blu della Comunità Europea.

FOTO| N i c o l a su Flickr