Nell'ultimo mese

Is Mirrionis: nel quartiere ritorna Monumenti Aperti

  • Scritto da Paolo Ardu

Alla sua seconda edizione per le strade del quartiere cagliaritano di Is Mirrionis, sabato 14 maggio alle ore 17 ritorna uno degli eventi speciali di Monumenti Aperti 2016.

Dopo la scorsa edizione dedicata ad architettura, letteratura e storie di vita, quest'anno lo sguardo di Monumenti Aperti verrà rivolto alla letteratura di Sergio Atzeni e a quella contemporanea, con le storie di un quartiere raccontate nella piazzetta in cui lo scrittore visse da bambino. Da Il quinto passo è l'addio a Bellas mariposas, sulla scia dei romanzi e racconti di Sergio Atzeni (1952-1995) che orgogliosamente si definiva “unu barabba de santu Mikeli”, scrittori più giovani racconteranno perché hanno scelto il quartiere come sfondo per le loro opere.

Negli spazi aperti di fronte all'edificio occupato dalla Scuola Popolare negli anni Settanta e Ottanta, alle letture dell'attore Giacomo Casti sulle note di Frantziscu Medda Arrogalla, insieme per Un amico a Babele, seguiranno i racconti di Gigliola Sulis e Lucia Cossu, curatrici dell'iniziativa, sul ruolo del quartiere nella narrativa sarda recente, e ne discuteranno con gli abitanti, i presenti, e con Gianni Mascia e Cristian Mannu, due “scrittori di Is Mirrionis”.

A seguire il dettaglio del programma:

Cagliari, Monumenti Aperti 2016
Le storie di un quartiere: Is Mirrionis
Piazzetta all'altezza via Is Mirrionis 45, segue numerazione
Sabato 14 maggio, ore 17:00

Reading/concerto Un amico a Babele, con l'attore Giacomo Casti e il musicista Frantziscu Medda Arrogalla: un emozionante viaggio in musica tra le pagine di Sergio Atzeni dedicate a Is Mirrionis;

Incontro con gli scrittori di Is Mirrionis: Gianni Mascia (Tzacca stradoni, 2011) e Cristian Mannu (Maria di Ísili, 2016)                                             

Per seguire l'evento https://www.facebook.com/events/776492132452921/

Leggi anche