Logo

Professore di religione consiglia letture erotiche agli studenti: bufera a scuola

Ha destato scalpore la vicenda che ha visto protagonista il professore di religione Giovanni Siotto, "colpevole" di avere consigliato ai suoi alunni di prima media alcune letture erotiche e adesso in attesa di provvedimenti...

Continua a tenere banco la vicenda che vede protagonista Giovanni Siotto, il 32enne professore di religione di Nuoro che ai suoi giovani alunni ha consigliato la lettura di due libri incentrati sull'eros e per questo è stato ascoltato dall'Ufficio scolastico regionale dopo le proteste dei genitori degli alunni che hanno ritenuto le letture troppo esplicite per studenti di prima media e per questo ne  hanno chiesto l'allontanamento.

All'Ansa, dopo il colloquio con gli ispettori, l'insegnante ha dichiarato di essere a posto con la coscienza e di essere consapevole di non avere fatto niente di male e di lesivo per i suoi alunni. Non solo, perché Giovanni Siotto ha anche puntato il dito contro chi, a detta sua, avrebbe voluto solo mettergli i bastoni tra le ruote. Ecco le sue parole a margine dell'interrogatorio che è durato circa sei ore perché ha visto anche le testimonianze dei dirigenti delle quattro scuole dove il professore insegna (Nuoro, Mamoiada, Ottana e Orotelli) e alcuni studenti coinvolti: "Ho risposto a tutte le domande, con l'onestà e la trasparenza che mi contraddistinguono. E quando si è onesti e trasparenti non si ha nulla da temere. Sono stato tirato in ballo ingiustificatamente con pressapochismo e cattiveria fine a se stessa. Lo hanno fatto per tagliare le gambe a un giovane come me che sa il fatto suo, titolato e laureato, specializzato alla Pontificia facoltà teologica della Sardegna, mentre altri docenti che insegnano questa materia non lo sono. Io andrò avanti e se necessario querelerò per mobbing, calunnia e diffamazione alcuni dirigenti scolastici e il vescovo di Nuoro Mosé Marcia".

 Adesso occorrerà aspettare per capire quale futuro attende il docente di religione. I genitori degli alunni ai quali aveva consigliato letture erotiche ne chiedono a gran voce l'allontanamento, ma toccherà all'Ufficio scolastico regionale decidere quali provvedimenti prendere. A difesa dell'insegnante è intervenuta Maria Di Patre, vice coordinatrice nazionale della Gilda, il sindacato al quale Siotto si era rivolto dopo l'intervento del vescovo di Nuoro, che aveva accolto la protesta dei genitori, e dopo le contestazioni disciplinari mossegli da un dirigente scolastico: "Giovanni Siotto è un ottimo professionista che a scuola usa i metodi della didattica moderna, è stimato dagli alunni e da moltissime famiglie che gli hanno manifestato grande solidarietà. Ha consigliato quei libri da leggere con i genitori per indirizzarli su un argomento che i ragazzi spesso apprendono nel modo sbagliato".

Photo | Pixabay

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.