Progetto Aere: a Osilo nelle scuole per respirare aria pura

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

Il progetto intende promuovere nei bambini e negli adulti la consapevolezza civica dell’importanza di respirare aria pulita.

Inspirare, espirare. Sono gesti automatici che compiamo centinaia di volte al giorno senza renderci conto della loro importanza. Che tipo di aria entra nei nostri polmoni? Quanto è pulita? L’aria che respiriamo nelle nostre città è salubre? E come crescono piante e frutti che poi mangiamo se l’aria è inquinata? Il progetto Aere, inspirare ispirare, promosso dall’Assessorato all’ambiente di Osilo/Comitato Osilo Aria Nuova punta ad aumentare nei bambini e nei ragazzini, e poi anche negli adulti, la consapevolezza che la qualità dell’aria influenza la qualità della nostra vita. Ognuno di noi può migliorare la qualità dell’aria che respira adottando piccoli accorgimenti quotidiani di rispetto per l’ambiente che non solo renderanno l’aria più pulita, meno maleodorante, meno inquinata e meno pesante ma nel lungo periodo ci aiuteranno a ridurre i danni che l’aria inquinata può fare alla nostra salute, danni le cui vittime spesso sono proprio i bambini come ci ricordano tantissime ricerche scientifiche.

Il progetto Aere prevede una serie di lezioni nelle scuole primarie e secondarie di primo grado nelle quali   istituzioni comunali, forze dell’ordine ed enti di monitoraggio dell’ambiente, oltre che i giornalisti, parleranno ai ragazzi di cosa è l’aria, cos’è l’inquinamento dell’aria e quali sono le cose che che possiamo fare per evitare comportamenti sbagliati. La lezione, della durata di 45 minuti, sarà interattiva e accompagnata da proiezioni a corredo degli insegnamenti proposti.

LEGGI ANCHE| Comitato Osilo Aria Nuova:nasce ad Osilo contro l'inquinamento

Del progetto fa parte anche il contest “Scaldarsi con camini e stufe in modo responsabile” che metterà in moto la creatività dei bambini che potranno cimentarsi con la realizzazione di un manifesto pubblicitario sul tema dell’utilizzo responsabile di stufe e camini. Troppo spesso infatti, durante l’inverno, si bruciano nelle stufe e nei camini prodotti la cui combustione genera la dispersione nell’aria di sostanze nocive e cattivo odore.

Per la realizzazione del manifesto è ammesso l’uso di qualsiasi tecnica pittorica o fotografica e tutti gli elaborati saranno pubblicati on line e potranno essere oggetto di una mostra a scuola o nei locali del Comune. I due migliori poi saranno stampati in una locandina ed esposti per la città, nelle vetrine dei negozianti, distribuiti ai cittadini sotto forma di flyer nelle cassette postali. Ogni classe riceverà un attestato di partecipazione al progetto.

Il progetto Aere quindi si configura come un’occasione per approfondire alcuni temi di educazione civica, cioè quelli legati al rispetto dell’ambiente e conta di effettuare ogni anno delle iniziative sui temi della qualità dell’aria e delle sue ricadute sociali come appuntamento fisso per non dimenticare mai l’importanza di respirare aria pulita e rispettare l’ambiente.

Foto | Clément Chéné su Flickr