Nell'ultimo mese

Le buche grilline tra Assemini e Roma

  • Scritto da Effe_Pi

Le strade dissestate sono un problema anche per le giunte M5s come per tutte le altre, a Roma ci si punta per il rilancio ma ad Assemini ci sono ancora difficoltà.

Le buche nelle strade sono da sempre una delle preoccupazioni principali per tutti i sindaci, essendo qualcosa di cui tutti i cittadini sono vittime e di cui è facile andare a controllare lo stato. Non fanno eccezione le giunte comunali del “nuovo” della politica italiana, il Movimento 5 Stelle, che infatti dopo tutti i guai dell’ultimo periodo, a Roma, vuole rilanciare l’azione del governo cittadino della Raggi proprio con un “piano buche” straordinario, per le tante strade dissestate della capitale.
Chi è già intervenuto in proposito, essendo in carica da più tempo, è il comune grillino di Assemini, che però secondo il Comitato civico “ViviAssemini”, vera coscienza critica della Giunta Puddu fin dal suo primo insediamento, lo ha fatto male, visto che ci sarebbero “crepe e fossi nelle strade appena asfaltate” e sarebbero quindi andati “in fumo” interventi per 500mila euro.

Il comitato afferma che “era il mese di ottobre del 2016 quando il Sindaco si complimentava con sé stesso per aver avviato la sistemazione del manto stradale in alcune vie asseminesi. Lavori eseguiti dopo oltre tre anni dall’insediamento della giunta, ma sono bastate solo poche settimane per rendere vani tali lavori e con essi 500 mila euro di denaro pubblico”. A distanza di qualche mese dal completamento dei lavori di bitumazione, infatti, le strade - pur essendo a bassa densità di traffico - presenterebbero “evidenti cedimenti sui bordi, nonché crepe e fossi nel corpo della carreggiata con tendenza ad ampliare. Un esempio per tutte: la via Piave nel tratto verso la Chiesa di San Pietro” (di cui è fornita la foto sopra).

E il problema non sarebbero solo le buche, ma ad esempio anche le palme di Corso Africa che “non vengono sottoposte alla necessaria manutenzione, causando la continua caduta di foglie secche in strada e mettendo in pericolo l’incolumità dei pedoni, dei ciclisti e degli automobilisti”. Un fatto “ancor più grave se consideriamo che il Comune spende regolarmente denaro pubblico per assicurare la corretta gestione e manutenzione del verde urbano”. Secondo i portavoce di ViviAssemini “basta una leggera pioggia per causare un potenziale danno, così come lo scirocco dei giorni scorsi. Il risultato è sempre lo stesso: foglie di palma in strada che fortunatamente non hanno causato incidenti”.
Insomma, quanto a decoro urbano il M5s di Assemini finora non sembra aver riscosso grande successo: chissà se a Roma si riuscirà a far meglio.

Foto in alto: marc falardeau su Flickr

Leggi anche