Nell'ultimo mese

Pd privatizza Budelli M5S regala le spiagge

  • Scritto da Effe_Pi

Cala LiberottoDemocratici e Legambiente contro la prelazione sull'isola, i grillini: concessioni sugli arenili gratis per un anno.

Ancora guai per le spiagge sarde (e non): Legambiente e Pd spingono per la definitiva privatizzazione dell’isola di Budelli, il gioiello dell’arcipelago della Maddalena, mentre anche il Movimento 5 Stelle, che in quel caso difende il diritto di prelazione “pubblico” torna all’assalto sulle concessioni degli arenili, che secondo i “cittadini” in Parlamento dovrebbero essere date gratis, almeno per un anno, a chi già oggi le possiede. Su Budelli,  che sembrava essere stata salvata come bene pubblico da un emendamento alla Finanziaria presentato alla Camera dal Sel (e approvato trasversalmente), ora è il Pd (con il sostegno di Legambiente) a cercare un’ulteriore modifica delle norme, con un altro emendamento (sottoscritto anche da Chiara Braga, la neoresponsabile ambiente del partito) alla Legge di Stabilità che, sostanzialmente, la lascia in mano 'privata' destinando le risorse a bonifiche de La Maddalena e alle aree marine.

L’isola è oggi di proprietà di un uomo d’affari neozelandese ed è  "incomprensibile” secondo il capogruppo di Sel a Montecitorio, Gennaro Migliore, l'atteggiamento “di una parte del Pd, visto che “acquisire un patrimonio del genere è un investimento". Per Massimo De Rosa del M5S, vicepresidente della commissione Ambiente, "il Pd si rivela ancora una volta multifaccia. Riacquisire l'Isola costa metà di quanto si spende per un'ala di un F35. Pensiamo a quanti F35 ha comprato lo Stato. Riteniamo fondamentale che lo Stato abbia la proprietà per la tutela di un bene pubblico". Legambiente ha però scritto una lettera aperta ai membri della Commissione Bilancio della Camera, sostenendo che "Il diritto di prelazione che lo Stato vuole esercitare sull'isola di Budelli è una scelta inutile e dannosa" e in ogni caso “non è la strada giusta da seguire" in questa vicenda.

I Cinque Stelle peraltro sembrano contraddirsi, secondo l’accusa del deputato di Sel Giovanni Paglia, visto che hanno presentato un emendamento, sempre alla Finanziaria, per concedere le spiagge “gratis per un anno ai proprietari degli stabilimenti, con annesso condono delle sanzioni per chi eventualmente non avesse pagato i canoni”. Un provvedimento, aggiunge Paglia, che è un “regalo da 100 milioni di euro a chi già gode di diritti su un bene comune fondamentale come le spiagge, a fronte di oneri di concessione ridicoli, ma che evidentemente al Movimento di Grillo sembrano eccessivi. Tutto questo é contenuto in un emendamento a prima firma Ruocco alla legge di stabilità. E ad aggiungere danno al danno – conclude il parlamentare - la copertura si trova con un taglio lineare al capitolo di spesa che finanzia, tra l'altro, la difesa dei boschi dagli incendi”.

Leggi anche