Furti sabbia: multa da 1000 euro a famiglia francese

  • Scritto da Effe_Pi

Il gruppo di stranieri in vacanza nell'isola sanzionato all'aeroporto di Elmas, avevano preso sabbia da molti arenili dell'isola da quelli della Gallura fino al Sinis.

Con l'aumento dei flussi turistici in Sardegna ricominciano i furti di sabbia dai rinomati litorali dell'Isola. Stavolta è scattata una sanzione di 1000 euro per una famiglia francese che è stata bloccata e multata all'aeroporto di Elmas con sei sacchetti di sabbia del peso complessivo di circa due chili, rubati da Capriccioli, in Gallura, Is Arutas, Maimoni, PutzuIdu, e S'archittu, nell'Oristanese e Coaquaddue a Sant'Antioco.

LEGGI ANCHE | Furti di sabbia: la Sardegna passa alle maniere forti 

Sabbia che spesso finisce anche in vendita sul web. Lo testimonierebbe il fatto che molti dei frutti di questi “prelievi” sono sul noto sito di e-commerce Ebay (in particolare la versione tedesca, con estensione .de): la sabbia del Poetto, di Cala Sinzias, di Sant'Elmo e di Alghero Maria Pia è stata venduta negli anni scorsi per 2,50 euro, mentre per 5,99 euro è stata venduta quella dello Scoglio di Peppino, a Costa Rei, e con i 9,99 euro di un "compralo subito" si può ancora portare a casa la sabbia, evidentemente più pregiata, di Porto Pollo.