A Cagliari Volotea inaugura 5 nuove rotte

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

 Aumentano le rotte e i collegamenti dall’aeroporto di Cagliari a nuove destinazioni internazionali.

Entro la fine del 2018 l’aeroporto di Cagliari dovrà raggiungere quota un milione di passeggeri internazionali. È questo l’annuncio arrivato dal presidente della Sogaer, Gabor Pinna, a margine della conferenza stampa di presentazione della nuova base di Volotea che ha scelto Cagliari come quinta base in Italia e tredicesima in Europa. Entro il 2019 la compagnia aerea sistemerà due Airbus e lancerà cinque nuovi collegamenti dall’aeroporto di Elmas, tre intnazionali verso Marsiglia, Praga e Strasburgo e due nazionali verso Palermo e Pescara. Per Marsiglia è prevista una frequenza di un volo a settimana da aprile e due in estate; Praga sarà collegata due volte alla settimana a partire da giugno, mentre per Strasburgo la frequenza sarà di una volta alla settimana da giugno. 15 le rotte disponibili, undici in esclusiva per un’offerta di 400mila biglietti in vendita.

L’aeroporto di Cagliari, in costante crescita, mostra ancora una volta la sua vocazione internazionale con enorme soddisfazione del presidente di Sogaer che sottolinea come fino a pochi anni fa i passeggeri internazionali erano la metà mentre adesso l’aeroporto ha tutte le carte in regola per arrivare a dieci milioni di passeggeri entro i prossimi dieci anni. E i numeri in effetti danno ragione di questa forte svolta: lo scorso anno infatti lo scalo aveva raggiunto la quota record di 4.149.585 passeggeri e da gennaio a settembre oltre 200mila passeggeri hanno volato con Volotea, per un incremento del 60% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

LEGGI ANCHE| Estate: ecco il portale web per spostarsi in Sardegna

E mentre aumentano i numeri, crescono anche le prospettive di sviluppo per questa zona della Sardegna soprattutto grazie al fatto che adesso l’isola potrebbe attirare i turisti anche in mesi lontani da quelli estivi. Un passo avanti verso la destagionalizzazione del turismo sull’isola. Ricadute importanti anche sui numeri dei posti di lavoro che, con la nuova base Volotea, cresceranno di almeno altri 60 elementi tra piloti e personale di bordo più l’indotto e a Cagliari ci sarà anche una base manager per le attività di coordinamento.

Carlos Munoz, presidente e fondatore di Volotea, ha sottolineato: “Sono stati i risultati a favorire la svolta. "La Sardegna è una delle regioni più importanti nelle nostre strategie di sviluppo: garantiremo tutto l'anno una maggiore connettività tra il sud dell'isola, resto d'Italia e mete internazionali grazie a undici collegamenti esclusivi a tariffe convenienti". Per l'amministratore delegato Alberto Scanu, "la possibilità di avere il vettore in base a Cagliari determinerà un incremento dei collegamenti operati non solo nei mesi estivi, ma anche in quelli invernali, sia sul fronte nazionale che internazionale".

Foto| Thomas Woodtli su Flickr