Logo

Boom delle imprese artigiane legate al turismo in Sardegna

Secondo i dati di UnionCamere 2018 crescono le piccole e medie imprese sarde collegate al turismo.

6.638 imprese artigianali, il 18,8% del totale delle imprese artigiane registrate negli albi camerali, sono coinvolte nel mondo delle vacanze e del turismo in Sardegna. Un settore in crescita che vede la presenza di piccole e medie realtà imprenditoriali dell’isola impegnate in tutti i settori del turismo, dall’accoglienza alla promozione e vendita dei prodotti tipici.

Lo rileva l’elaborazione dell’Osservatorio di Confartigianato Sardegna per le Mpi, che evidenzia una crescita delle aziende legate al turismo nel 2018, in aumento rispetto al 18,4% dello scorso anno. Con questi numeri la Sardegna si conferma al sesto posto nella classifica nazionale delle piccole e medie imprese maggiormente legate al turismo (la Sicilia è al primo posto con il 22,2%, seguita dalla Campania al 21,2%).

LEGGI ANCHE| In Sardegna il certificato per i campeggi green

Le aziende in questione sono quelle in qualche modo collegate con le vacanze e che lavorano a stretto contatto con il turismo, dalle prelibatezze alimentari ai capolavori della manifattura artistica. Secondo quanto dichiarato dal Presidente di Confartigianato, Antonio Matzutzi, “non c’è settore e attività in cui l’artigianato sardo non brilli per capacità di attrazione turistica”.

Solo nella provincia di Cagliari sono 2.656 le imprese artigiane che operano nel turismo (con una crescita di 44 unità rispetto all’anno precedente), 2.296 imprese si trovano a Sassari e 1.243 a Nuoro. I dati Istat del 2017 inoltre confermano anche la Sardegna come regione di forte attrattiva per il turismo, con 3milioni e 97mila arrivi certificati, dei quali il 48,2% sono turisti stranieri, per un totale di 14milioni e 222mila presenze totali. Il tasso di turisticità della regione si assesta all’8,6 e a livello provinciale la maggiore concentrazione di turisti si osserva nella vecchia provincia di Sassari (con 1milione e 525mila arrivi), seguita da Nuoro (457mila arrivi) e da Oristano (216mila arrivi).

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.