Logo

Marittimo Tech: in Sardegna le idee si trasformano in impresa

Nei locali di Promocamera si è svolta la due giorni di Marittimo Tech durante la quale sono stati presentati originali progetti come gli occhiali contro il mal di mare

In Sardegna le idee possono trasformarsi in start up grazie a Marittimo Tech, un progetto finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Italia-Francia Marittimo 2014-2020, che punta a creare un Acceleratore Transfrontaliero di startup. Lo scopo è supportare lo sviluppo economico di nuove idee e dare slancio alla creazione di imprese nelle filiere prioritarie. La due giorni di Marittimo Tech si è aperta a Sassari nei locali di Promocamera e in questa occasione sono state presentate numerose idee innovative concentrate su biotecnologie, energie rinnovabili, turismo alternativo, nautica e cantieristica navale. Le idee innovative e originali sono state tantissime, tra cui gli occhiali speciali che riducono il disturbo del mal di mare e la plastica biodegradabile che si può ottenere con gli scarti del pesce, fino al pavimento che ci difende dalla presenza del radon, un gas naturale tossico che può causare l’insorgenza di tumori.

LEGGI ANCHE| In Sardegna è boom per le aziende innovative

Marittimo Tech è un progetto nato lo scorso febbraio dalla collaborazione in Sardegna tra Promocamera e Consorzio industriale provinciale di Sassari, in Toscana con la Camera di commercio di Maremma e Tirreno, in Liguria con l'Università di Genova, in Corsica con la Confederazione delle piccole e medie imprese e la Camera di commercio di Ajaccio e con la Camera di commercio del Var per le Alpi marittime francesi. Chiunque abbia un progetto di impresa originale che punta sull’innovazione tecnologica e sulla salvaguardia dell’ambiente può trovare in Marittimo Tech il sostegno per l’avvio della sua start up.

In questi giorni gli aspiranti imprenditori espongono le loro idee, si confrontano con il mercato e con i possibili investitori. In totale sono stati presentati 25 progetti, dall’ostello per turisti che valorizza il territorio fino alla creazione di guide interattive per visitare città e musei, e c’è anche chi punta a sfruttare le energie rinnovabili per la geolocalizzazione. Fra le idee più originali ci sono gli occhiali contro il mal di mare che hanno già avuto un discreto successo e hanno venduto 13mila esemplari. Si tratta di occhiali, ideati dalla star up francese Boarding Ring, dotati di speciali lenti che contengono un liquido colorato che riesce a compensare il disturbo che la vista delle onde del mare crea sul senso dell’equilibrio. Equilibrando questo piccolo scompenso si riesce a controllare la nausea dovuta all’ondeggiare dell’imbarcazione. Tra le idee più interessanti c’è anche Relicta, la start up che propone l’uso degli scarti di pesce per creare una plastica completamente biodegradabile, compostabile e inodore.

Foto| Pixabay

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.