Nell'ultimo mese

BUONA LA PRIMA PER IL CAGLIARI

  • Scritto da Esse_Enne

Matias CabreraRossoblù vincenti all'esordio in campionato a Trieste contro l'Atalanta.

Un Cagliari in forma detta i ritmi per buona parte dell'incontro d'esordio, e vince in rimonta per 2 a 1 sui bergamaschi. I rossoblù dominano la gara per larghi tratti, e portano a casa i tre punti con i gol del "ninja" Naingoolan e di Matias Cabrera, due centrocampisti che mostrano subito il loro feeling con la rete. Priva di gol ma positiva anche la prova delle punte Sau, Pinilla e Ibarbo, mentre la difesa ha mostrato qualche pecca, complice la scelta di tenere in panchina il leader difensivo Astori per scelta tecnica, anche se il motivo vero pare potrebbero essere le sirene di mercato.

In cronaca: Cagliari pericoloso già al 3', con un tiro di Naingoolan deviato in angolo da Consigli,  mentre al 13' Sau si beve in dribbling Yepes e Raimondi, scagliando poi un pallonetto che finisce fuori di poco, alla sinistra del portiere. Al 15' primo tiro dell'atalantino Denis, che grazia il Cagliari con un pallonetto che supera di un niente la traversa. A sorpresa, al minuto 27 passa l'Atalanta, con un colpo di testa dell'avvocato-difensore Stendardo, colpevolmente lasciato solo dalla difesa rossoblù. Il Cagliari in un minuto pareggia, lancio per Sau in area, assist magistrale per Naingoolan e Consigli può solo guardare la palla nel sacco.

Nel secondo tempo ancora rossoblù in avanti: al 55esimo Sau salta Yepes in area e conclude con un pallonetto di poco alto sulla traversa. Al 65' rimonta completata: cross dalla sinistra di Murru, piattone di Cabrera e palla in rete! l'Atalanta cambia qualcosa in attacco, entra Moralez ,che va vicino al gol con un bel colpo di testa. L'occasione più nitida è però per Livaja,che prende il palo dopo un uscita a farfalle del portiere Agazzi. Soffre il Cagliari e Lopez butta dentro Ibarbo per Sau. Il colombiano colpisce a sua volta il palo, dopo una cavalcata che brucia i difensori nerazzurri. Il Cagliari gestisce il finale di partita senza ulteriori patemi. Dopo l'insuccesso di Coppa Italia col Frosinone in campionato è buona la prima!

S.N.

Leggi anche