Nell'ultimo mese

Amministrative 2015 Sardegna: Sestu

  • Scritto da Effe_E

Anna Crisponi Sestu4Domande a Anna Crisponi, candidata sindaca per le prossime elezioni comunali a Sestu con la lista Sestu Moderna e solidale.

1) Saprebbe individuare (uno o più) problemi principali del suo comune e offrire brevemente alcune soluzioni per risolverli?

Il lavoro, la coesione sociale, la qualità della vita intesa come modo di percepire e vivere la città, la mobilità, l’educazione civica, sono molti gli aspetti su cui è urgente intervenire. Come amministrazione non possiamo creare direttamente posti di lavoro ma dobbiamo servire da “detonatore” per far esplodere le enormi potenzialità di crescita ancora latenti che hanno bisogno di una coscienza matura. Penso alla nostra agricoltura, alla posizione strategica nell’area metropolitana, con un’area commerciale e artigianale fra le più dinamiche dell’hinterland, alla vicinanza con il Polo Universitario, tutti settori su cui concentrare l’attenzione in una prospettiva di sviluppo. Possiamo agire lavorando in modo sinergico con le forze sociali e politiche, creando un team specializzato che sappia concorrere ai bandi europei, sfruttando tutte le opportunità di finanziamento regionale e statale, mettendo in atto collaborazioni pubblico/privato che consentano di supplire ai vincoli di spesa che paralizzano i comuni; operando in modo trasparente, coinvolgendo i cittadini nei processi decisionali, informandoli in modo puntuale.

2) La politica oggi è impopolare ma i sindaci sono gli amministratori più vicini al cittadino: come pensa possano contribuire a far recuperare fiducia nelle istituzioni?

Mettendosi a disposizione dei cittadini, scendendo in mezzo a loro, ascoltandoli sempre e consultandoli quando si devono prendere decisioni importanti; devono vedere in noi un referente certo, devono sapere che di noi si possono fidare. Amministriamo un bene comune che non è nella nostra disponibilità, lo gestiamo “pro tempore” e dobbiamo farlo senza scorciatoie, favoritismi o sprechi, solo così riusciremo a riavvicinare le persone alla Politica.

3) Quali sono i temi programmatici fondamentali su cui punterà per sconfiggere i suoi avversari alle prossime elezioni?

Migliorare la qualità della vita per i cittadini e per le imprese, mettere la scuola al centro di ogni politica di crescita della persona e della comunità, dedicarsi senza sosta a chi è più debole (i disabili, gli anziani, le persone in difficoltà economica, i bambini), rimettere in moto l’economia sfruttando tutte le enormi potenzialità del paese, promuovere l’innovazione.

4) Ci dica una cosa positiva e una negativa fatte delle amministrazioni che ha avuto la sua città negli ultimi anni.

E’ certamente negativo, e ne stiamo ancora scontando gli effetti, non aver programmato e governato adeguatamente la fase di crescita esplosiva del paese lasciando interi quartieri senza servizi basilari e snaturando il profilo urbanistico di Sestu. Positivo che la passata amministrazione di centrosinistra abbia approvato il PUC, frenando le speculazioni e la devastazione del territorio, iniziando inoltre a porre rimedio alla carenza di infrastrutture viarie e servizi.

Ricordiamo ai nostri lettori che l'altra particolarità relativa alla nostra rubrica #4Domande è il fatto che le risposte sono scritte di proprio pugno dal candidato stesso o dal suo staff, e che la nostra redazione non effettua nessun tipo di controllo, correzione o adattamento delle risposte date, in modo da non avere nessun filtro tra chi scrive e chi legge.

Leggi anche