Nell'ultimo mese

The Chemical Brothers - Born in the Echoes

Nel panorama moderno dell’ EDM – electronic dance music – edulcorata da DJ e produttori superstar come Avicii e David Guetta, Born in the Echoes è un disco sporco, graffiante, elettrico e furioso.

di Francesco Ricci

A cinque anni dal loro ultimo album studio, il duo britannico porta alla ribalta un sound elettronico vecchio stile, fatto di linee di basso aggressive, ritmi martellanti e suoni masticati e fagocitati da mixer e sintetizzatori in atmosfere sci-fi e cyber punk.

Un lavoro fatto di collaborazioni con voci eccellenti, sminuzzate e date in pasto a loop elettronici da dance floor psichedelico: con Go che apre l’album con una promessa (“We’re only here to make you go”), si passa subito al limite dell’inquietudine con gli echi di EML Ritual per poi chiudere con la toccante – a modo loro – Radiate, fatta di elettroniche dentellate in stile Daft Punk.


IN NEGOZIO

Leggi anche