Nell'ultimo mese

Ketamina in piccole dosi contro la depressione

  • Scritto da Effe_Pi

Ketamina fialeUno studio inglese testimonia che sotto controllo medico la droga può combattere le peggiori formi di malessere psichico.

La ketamina, la cosiddetta 'droga dei party', considerata una delle più pericolose in circolazione, potrebbe in dosi molto piccole (e controllate da un medico) avere un effetto benefico sulla depressione grave. Lo afferma uno studio dell'università britannica di Oxford pubblicato dal 'Journal of Psychopharmacology', in cui la sostanza è stata testata su 28 pazienti, alcuni dei quali avevano alle spalle tentati suicidi.

Durante lo studio inglese, i pazienti hanno ricevuto da tre a sei infusioni di 80 milligrammi di ketamina - una dose dieci volte inferiore a quando viene usata come droga - per tre settimane. Tre giorni dopo l'ultima infusione la depressione è dimezzata in circa il 30% dei pazienti, con una durata del beneficio variabile tra 25 giorni e otto mesi.  "Abbiamo visto dei cambiamenti notevoli in persone che avevano una depressione grave da molti anni che gli altri trattamenti non avevano scalfito", spiega Rupert McShane, che ha coordinato lo studio.

I pazienti hanno commentato, prosegue il medico, “che il flusso dei loro pensieri è sembrato libero per la prima volta. Per alcuni anche una breve esperienza di guarigione è stata la prima dimostrazione che potevano stare meglio, situazione che ha dato loro una grande speranza". Sono diversi gli studi sull'uso della ketamina, un potente anestetico usato soprattutto sugli animali che sull'uomo ha effetti allucinogeni, e un farmaco a base di un derivato di questa sostanza è attualmente nella fase 2 della sperimentazione. Insomma, l’ennesima dimostrazione che le droghe non sempre vengono per nuocere, certo non siamo ai livelli della cannabis per uso terapeutico e in questo caso è necessaria la massima attenzione, ma sicuramente è un altro colpo ai luoghi comuni ultra proibizionisti, così diffusi specie in Italia.

Leggi anche