Nell'ultimo mese

Libertà di Movimento: a raccolta i delusi da Grillo

  • Scritto da Effe_Pi

Qr CodeParte dalla Sardegna il nuovo soggetto politico che riprende i valori del M5S senza sottostare ai "comandanti" Grillo e Casaleggio.

I delusi da Grillo ripartono dalla Sardegna, forse la regione più maltrattata dal comico genovese, che nell'isola non ha voluto nemmeno presentare la lista del suo M5S alle ultime regionali. E' infatti proprio da Cagliari che parte "Libertà di Movimento", nuovo soggetto composto, dice il primo comunicato ufficiale, da persone che "a vario titolo sono state attiviste del Movimento 5 Stelle nazionale e da nuovi attivisti i quali, partendo proprio dagli ideali Cinque stelle promossi dallo stesso Beppe Grillo, hanno deciso di non voler più dipendere dalle scelte (o dalle assenze) di uno 'duo di comandanti' prepotente e dominante, spesso illogico ed incomprensibile". Il nuovo movimento nasce in Sardegna ma si rivolge a tutta Italia, partendo da coloro che aspettavano un assenso mai arrivato per la partecipazione alle elezioni nell'isola, fino a chi è rimasto spiazzato dagli ultimi eventi in Parlamento, culminate con l'espulsione di quattro senatori "dissidenti" e con l'abbandono di altri "cittadini" eletti.

Il logo del nuovo movimento politico riprende quello, in qualche modo rivoluzionario, già presentato alle ultime elezioni regionali in Sardegna, caratterizzato dal codice Qr: un segno grafico che consente, attraverso smartphone o tablet, di essere immessi nel sito stesso della formazione o in altri contenuti sul web. "Libertà di movimento", comunque, precisa di non avere niente da spartire con i pentastellati: condivide solo alcuni principi, ma non azione politica e organizzazione. L'impegno è quello di partecipare a tutte le sfide elettorali dei prossimi mesi, dopo la delusione per l'autoesclusione di M5S dalle consultazioni dello scorso 16 febbraio, con l'ambizioso obiettivo "di interrompere definitivamente l'onda di inettitudine e immobilismo che da 30 anni attraversa la classe politica italiana".

I suoi fondatori - continua il comunicato - "hanno realizzato quello che considerano un manifesto politico finalmente davvero europeo, estendendo in breve tempo i consensi ed il proprio raggio d'azione su tutto il territorio italiano, grazie ai contatti e le adesioni sui social network ed in rete con uno statuto unico e di tipo federale condiviso con numerosi altri gruppi politici di altre regioni italiane".
Una sfida difficile ma che i nuovi attivisti affrontano con coraggio, spiegando che "la disperazione di tante persone, in questo periodo di crisi, fa sì che 'Libertà  di Movimento' si senta responsabile del doveroso salvataggio della nazione dal degrado e dalla sofferenza nei quali versa attualmente. L'obiettivo è finalmente a portata di mano e si può contare già da ora, per tutte le sfide che verranno, su una organizzazione capillare sul territorio", arrivando a lanciare l'impegnativo proclama secondo cui "i cittadini da adesso non sono più soli".

Leggi anche