Logo

Il sistema portuale della Sardegna al MED Ports Exhibition and Conference 2018

Dal 17 al 19 Aprile, al Grand Hotel Palazzo di Livorno, si è svolta la sesta edizione di MED Ports 2018 Exhibition and Conference che ha visto, tra i protagonisti, anche la Sardegna. 

Per la prima volta in Italia, questo importante appuntamento ha portato in discussione opportunità e criticità del traffico merci in ambito mediterraneo. 

I relatori, provenienti da tutto il Mediterraneo, hanno presenziato il convegno in rappresentanza di porti, terminalisti, operatori logistici, università, società ferroviarie, fornitori di servizi e di esperti del mondo marittimo e dei trasporti. 

Dopo essere stati accolti a Palazzo Rosciano, sede dell'Autorità di Sistema, per un incontro con il presidente Stefano Corsini, la delegazione internazionale è stata accompagnata all’interno del porto in una visita organizzata dall’Authority per mostrare le caratteristiche del sistema portuale della città ospitante. 

I giorni a seguire sono stati dedicati al tema della centralità dell’Italia e dei suoi porti nello scenario dello shipping internazionale e alle attuali dinamiche del mercato. 

Al convegno hanno partecipato anche Massimo Deiana, Natale Ditel e Valeria Mangiarotti, rispettivamente Presidente, Segretario Generale e responsabile Marketing dell’AdSP del Mare di Sardegna. 

La sessione di conferenze e seminari tecnici è stata inaugurata dall’Assemblea di Assoporti per analizzare l’andamento nazionale dei traffici, ma, soprattutto per affrontare il delicato argomento sulla tassazione degli scali italiani richiesta dall’UE. 

Al centro della discussione anche le opportunità e le criticità del traffico merci in ambito Mediterraneo, co, momenti di riflessione ed analisi che hanno messo in evidenza le potenzialità del sistema portuale della Sardegna. 

Una realtà che si posiziona al primo posto per numero passeggeri e al terzo per tonnellate di merci trasportate, come riporta il bollettino statistico di Assoporti. Ma non solo. Il sistema portuale isolano rappresenta, dati ISTAT, un valore aggiunto sull’economia regionale pari ad 1,6 miliardi di euro, con 611 imprese operanti ed una quota di export via mare pari al 91 per cento. E se il settore container può segnare un rallentamento rispetto all’anno precedente, sono i comparti Ro-Ro (merci su gommato) e rinfuse che tengono l’Autorità di Sistema Portuale sarda ai vertici del sistema nazionale con quasi 49 milioni di tonnellate di merci nel 2017 e significativi segnali di crescita nel primo trimestre 2018.

Dati che non potevano passare inosservati per i principali attori dello <em>shipping</em> e che rappresentano la base per le strategie di marketing che verranno attuate per il rilancio del comparto container e per la scalata di quello cargo e ro-ro. <span class="Apple-converted-space"> 

Il MED Ports Exhibition and Conference 2018 – spiega il Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna Massimo Deiana – oltre ad un momento di analisi e riflessione sull’andamento dei traffici si è rivelata un importante occasione per far conoscere le nostre realtà sarde ai protagonisti del cluster marittimo. Oltre al mercato delle crociere e dei traghetti, è obiettivo di questa AdSP lavorare intensamente per potenziare il settore merci e scalare la classifica italiana, così come già fatto per i passeggeri. Questo è il primo appuntamento sulla logistica dell’anno e presto saremo presenti nelle principali fiere internazionali per attrarre nuovi investimenti e generare nuovi mercati in Sardegna”. 

Roberto Roby Rossi

Foto | Sandro Costa su Flickr

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.