Nell'ultimo mese

Violenza sulle donne: sarda premiata a Montecitorio

  • Scritto da Effe_Pi

Alla vigilia della giornata mondiale contro la violenza di genere, una giovane laureata a Sassari ha ricevuto il premio dalla presidente Boldrini per una tesi di laurea sulla situazione delle donne immigrate.

Una sarda premiata, alla vigilia della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, per una tesi di laurea su questo tema. È successo oggi alla Camera dei deputati, dove la presidente Laura Boldrini ha assegnato il riconoscimento a Gabriella Taras, laureata in Servizio sociale e politiche sociali al Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell'Università di Sassari, che ha scritto una  tesi intitolata "Donne immigrate vittime di violenza", discussa nell’ateneo sassarese il 16 dicembre 2014. L’elaborato è stato scelto dal Comitato scientifico del premio tra 70 elaborati di diverse discipline (giuridiche, umanistiche, sociali), pervenuti da tutta Italia. La tesi è stata molto apprezzata per la struttura ampia priva di semplificazioni ideologiche, e per il livello di approfondimento con cui sono stati trattati differenti aspetti della tematica. Gabriella ha 27 anni ed è nata a Nuoro. Dopo aver vissuto a Sassari per sei anni, attualmente abita a La Caletta.

Il Premio per la miglior tesi di laurea magistrale e di dottorato in materia del contrasto alla violenza contro le donne è stato istituito dalla Delegazione parlamentare presso l'Assemblea del Consiglio d'Europa, in accordo con la Presidenza della Camera e in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le pari opportunità, con il Ministero degli Esteri, con la Crui (Conferenza dei rettori delle Università italiane) e il Consiglio d'Europa. Il Comitato scientifico ha tenuto conto dei seguenti parametri: originalità, rigore metodologico e attinenza al tema proposto. La cerimonia è stata caratterizzata dalla lectio magistralis tenuta da Leela Gandhi, docente di Lettere e Inglese alla Brown University. Sono intervenuti Michele Nicoletti, Presidente della delegazione italiana all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, e Giovanna Martelli, consigliera del Presidente del Consiglio in materia di Pari opportunità, oltre alla Presidente Boldrini, di cui si può leggere qui il discorso.

Per la sezione miglior tesi di dottorato è stata premiata Cristina Oddone dell’Università di Genova con una tesi di dottorato che analizza il problema della violenza di genere dal punto di vista degli uomini autori di violenza, perché non è soltanto sulle vittime che bisogna agire, ma anche e soprattutto sugli autori all’interno di relazioni familiari e intime. La tesi ha preso in analisi i casi degli uomini del Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti di Firenze, uno dei primi in Italia, attivo dal 2009. Peraltro, un centro analogo esiste proprio a Sassari, il Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti Nord Sardegna, a dimostrazione che si parla di un problema molto sentito anche nella nostra isola. Le vincitrici si sono aggiudicate la possibilità di svolgere un periodo di perfezionamento presso il Consiglio d'Europa a Strasburgo. La premiazione è stata ripresa dalle telecamere della Camera dei Deputati e può essere rivista sul sito della web tv della Camera

Leggi anche