IN Breve

Kenya: uccisa una turista di origine sarda

L’omicidio è avvenuto durante una rapina in casa nella zona di Mombasa, dove la donna di Porto Torres viveva per metà dell’anno col marito.

È una donna di origine sarda, Maria Laura Satta, di 71 anni, la vittima dell’omicidio avvenuto durante una rapina nella zona di Mombasa, in Kenya, dove si trovava in vacanza col marito, Luigi Scassellati, non in pericolo di vita ma ancora in profondo stato di shock.
La stampa locale col passare delle ore diffonde maggiori dettagli sulla rapina. A fare la scoperta ieri in mattinata è stato un amico in visita alla coppia di pensionati italiani. I due erano ormai abituati a trascorrere metà dell'anno nello chalet di proprietà a Kikambala, località costiera del Kenya vicina a Mombasa, a soli 200 metri dal mare. Originari della Sardegna, Scassellati di Sassari e la Satta di Porto Torres, i due si erano trasferiti a Cremona dopo il matrimonio, mettendo su una fiorente azienda specializzata nel commercio di macchine e attrezzature da ufficio, la Seted srl.
In base alle prime informazioni diffuse da testimoni locali e fonti di stampa, alle 6 di mattina, il giardiniere della coppia, Lewis, avrebbe lasciato l'abitazione per recarsi alla funzione religiosa domenicale. Scassellati, uscito di casa per chiudere il cancello dall'interno, si e trovato davanti i rapinatori che lo hanno brutalmente aggredito. Dopo averlo trascinato dentro casa, si sono avventati sulla moglie che si trovava in bagno, lasciandola per terra senza vita. I malfattori hanno poi messo l'abitazione a soqquadro e sono fuggiti.

Leggi anche