Sardegna e Toscana unite contro il rumore ambientale nella provincia di Cagliari

  • Scritto da Maris Matteucci

ARPA Sardegna e Toscana lavoreranno fianco a fianco per la mappatura acustica strategica dell'agglomerato urbano di Cagliari

ARPA Toscana e ARPA Sardegna hanno raggiunto un accordo che prevede la collaborazione dei due enti per la mappatura acustica strategica dell'agglomerato urbano di Cagliari che comprende i Comuni di Assemini, Cagliari, Elmas, Maracalagonis, Monserrato, Quartucciu, Quartu S.Elena, Selargius, Sestu e Settimo San Pietro.

La mappatura acustica strategica viene recepita in Italia dal D.Lgs 194/2005 ed è lo strumento attraverso cui si combatte il rumore ambientale a cui sono esposti coloro che stazionano nelle zone edificate, nei parchi pubblici o in altre zone degli agglomerati. E' la provincia di Cagliari ad essere messa nel mirino e la questione è decisamente importante in ottica ambientale.  La data di scadenza della mappatura, fissata per il 30 giugno 2017, ha indotto ARPA Sardegna a richiedere la collaborazione di altri enti.

Tra questo l'ARPA Toscana ma anche l'ARPAS, il Servizio Sostenibilità Ambientale e sistemi informativi (SASI) e il Servizio Tutela dell'Atmosfera e del territorio (TAT) dell'Assessorato della Difesa dell'Ambiente oltre che la provincia di Cagliari. Tutti insieme per approfondire un argomento molto importante e avviare anche la mappatura strategica sulle strade regionali (con scadenza anch'essa per la fine di giugno di quest'anno). Una collaborazione che si prefigge di raggiungere dunque importanti obiettivi e che rientra a tutti gli effetti nel quadro di riferimento del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (SNPA) che prevede che enti di regione diverse possano lavorare fianco a fianco per raggiungere gli obiettivi che si propone la legge istitutiva del Sistema. E proprio per consolidare la collaborazione con i colleghi, tutto il personale di ARPA Sardegna parteciperà ai corsi di aggiornamento che ARPA Toscana organizzerà per il proprio personale. Uno scambio utile per scambiarsi idee da mettere in pratica sul territorio.

Photo | Pixabay

Leggi anche